ECCO TILT DI LE CIRQUE WORLD’S TOP PERFORMERS

DEBUTTA IN ITALIA L’INEDITO FAMILY SHOW CON I MIGLIORI ARTISTI DEL CIRCO CONTEMPORANEO MONDIALE

Spingersi ai limiti e anche oltre, per sorprendere e meravigliare. TILT è uno spettacolo unico di Circo Contemporane adatto a tutta la famiglia, imprevedibile e romantico. È la grande novità in cartellone in Italia per le Festività di Natale e fino all'Epifania, ideato e presentato da Le Cirque World’s Top Performers, la compagnia che annovera i migliori artisti provenienti dal Cirque du Soleil e dal circo contemporaneo mondiale.

Per il pubblico sarà un’esperienza nuova e unica, da vivere tutta d’un fiato per oltre 90 minuti senza interruzioni e senza animaliUn’occasione per ritrovarsi in famiglia e con gli amici durante le prossime festività del Natale.

Uno spettacolo di Circo straordinario, nel quale si aggiungono musica, danza e teatro. Il tutto liberamente ispirato al film di successo Ready Player One, del celebre regista Steven Spielberg

Direzione artistica della star mondiale per eccellenza: Anatoliy Zalevskyy. Considerato una leggenda vivente nella disciplina acrobatica a corpo libero, applaudito in tutto il mondo anche con il Cirque du Soleil e vincitore dell’ambitissimo Clown d’Oro al Festival Internazionale del Circo di Monte Carlo, si esibirà anche in scena nel suo celebre “White Act“.

Interpreti e protagonisti di TILT sono 24 artisti incredibili, selezionati da Le Cirque World’s Top Performers, la compagnia che con il primo spettacolo ALIS ha ottenuto un successo strepitoso con oltre 175.000 spettatori.  Oggi, Le Cirque World’s Top Performers vanta più di 75 star mondiali.
Info e prevendite TILTICKET.IT

Media Relations: GO MONTE CARLO

LUKA MODRIC E’ IL GOLDEN FOOT 2019

“E’ un grande onore, sono davvero felice di ricevere questo premio”
A MONTE CARLO PROCLAMAZIONE E PREMIAZIONE DEL VINCITORE
LA CERIMONIA SI E’ SVOLTA MARTEDI 12 NOVEMBRE

Antonio Caliendo, Louis Ducruet, Luka Modric. Photo ©Golden Foot

E‘ Luka Modric il vincitore del 17° Golden Foot e succede a Edinson Cavani, premiato nel 2018. Il prestigioso riconoscimento internazionale è stato assegnato martedì 12 novembre, in occasione della cerimonia e della serata di gala al Fairmont Monte-Carlo hotel.
Al fuoriclasse croato del Real Madrid è stato consegnato il trofeo con il piede d’oro da Louis Ducruet. Emozionante il rituale con il calco nel quale Luka Modric ha lasciato le impronte dei piedi, entrando quindi nell’olimpo dei più grandi del calcio di tutti i tempi.
E’ un momento emozionante e sono felice di ricevere questo premio – ha detto il fuoriclasse del Real Madrid - E’ importante per me e per la mia carriera. Sono davvero molto onorato di far parte di tanti altri campioni di oggi e del passato, perché il Golden Foot è un riconoscimento speciale e unico, si vince solo una volta”. E sul suo futuro ha aggiunto: “Sto molto bene nel Real Madrid, ho un contratto da rispettare e ancora tanto lavoro da fare insieme”.

Le impronte di Luka Modric verranno poi trasformate in bronzo e si aggiungeranno per sempre lungo la celebre Golden Foot Champions Promenade nel Principato di Monaco, insieme a quelle di oltre cento fuoriclasse del calcio mondiale premiati con il Golden Foot.
Per Antonio Caliendo, ideatore del Golden Foot nel 2003, è un’altra edizione da incorniciare. Sul palco della Salle D’or del Fairmont sono salite anche le Leggende di quest’anno: Carolina Morace, Paulo Roberto Falcao, Patrick Vieira e José Altafini. Hanno ricevuto il premio e lasciato le proprie impronte. Tra gli ospiti presenti Roberto Carlos, Golden Foot nel 2008, che ha premiato Carolina Morace.

Il Golden Foot Award, a differenza degli altri riconoscimenti, si può vincere solo una volta in carriera e viene assegnato ad un giocatore di almeno 28 anni di età e ancora in attività. Il verdetto è arrivato dai tifosi che hanno votato i dieci candidati di questa edizione, sul sito www.goldenfoot.com.

Luka Modric è stato preferito a Lionel Messi e Gerard Piquè (Barcellona), Cristiano Ronaldo e Giorgio Chiellini (Juventus), Sergio Ramos (Real Madrid), Robert Lewandowski (Bayern Munich), Sergio Aguero (Manchester City), Wayne Rooney (DC United), Thiago Silva (PSG). 

L’ALBO D’ORO DEL GOLDEN FOOT 
2003: Roberto Baggio (Brescia)
2004: Pavel Nedved (Juventus)
2005: Andriy Shevchenko (Milan AC)
2006: Ronaldo (Real Madrid)
2007: Alessandro Del Piero (Juventus)
2008: Roberto Carlos (Fenerbahçe)
2009: Ronaldinho (Milan AC)
2010: Francesco Totti (AS Roma)
2011: Ryan Giggs (Manchester United)
2012: Zlatan Ibrahimovic (PSG)
2013: Didier Drogba (Galatasaray)
2014: Andrés Iniesta (Barcelone)
2015: Samuel Eto'o (Antalyaspor)
2016: Gianluigi Buffon (Juventus)
2017: Iker Casillas (Porto)
2018: Edinson Cavani (PSG)
2019: Luka Modric (Real Madrid)

Ufficio Stampa Monaco GO MONTE CARLO

GALA CROCE ROSSA MONEGASCA

Mare, onde di fiori e la voce di John Legend. Il Principe Alberto II e la Principessa Charlene hanno aperto le danze

Photo © Villard / Mathon - Palais Princier-SBM e
GO Monte Carlo

di Andrea Munari

E' stata la 71a edizione del Gala della Croce Rossa Monegasca venerdì 26 luglio nella Salle des Etoiles dello Sporting Monte Carlo, tra onde composte da 25 mila fiori dai toni blu e azzurro sulle pareti, per interpretare il tema del mare e la preservazione dei fondali marini.
E' il galá benefico più mondano dell’estate e permette alla Croce Rossa del Principato di ricevere fondi e donazioni per finanziare azioni umanitarie.

I padroni di casa sono il Principe Alberto II e la moglie, la Principessa Charlene che indossa un abito verde smeraldo.

C'è anche Shirley Bassey tra i personaggi, lei che nel 1971 e 2000 fu l'ospite musicale dell'evento. Quest'anno è John Legend la star in scena del galà.

Arrivano Gabriel Garko, la Marchesa Roberta Gilardi e Donato Sestito, la produttrice cinematografica Monika Bacardi che alla prossima Mostra Cinematografica di Venezia dice che porterà il nuovo film con Johnny Depp. Presenti anche i gioiellieri Alberto e Gió Repossi, la stilista Isabelle Kristensen con la figlia.
Marcello Lo Giudice è l’artista italiano che ha creato l’opera ispirata al gala di quest'anno, che ha intitolato Rosso Vulcano.

Dopo la tradizionale tombola con premi di valore, viene servita la cena: fiore di zucca ricoperto di caviale con limone verde, gelée di pesce e zafferano, Poi pesce San Pietro con carciofo farcito accompagnato da legumi, quindi cuore di controfiletto Angus servito con pomodorini confit al basilico, scaglie di tartufo e parmigiano. Il dessert è albicocca di Roussillon con cioccolato al latte bio, marmellata vanigliata e biscotto di nocciola.

Il Principe Alberto II e la Principessa Charlene aprono le danze e poco prima di mezzanotte il cielo si illumina con i fuochi d’artificio.

Tocca a John Legend. E' sul palco, solo voce e pianoforte. Inizia con Best You Ever Had e dice “Grazie per il vostro calore e supporto”. Incanta in Love Me Now, reinterpreta Dancing in The Dark e Here Comes The Sun. Un successo dopo l'altro fino alla bellissima Ordinary People e all'intensa All of Me. Applausi per l'artista americano premiato con un Emmy Award, 10 Grammy Award, un Golden Globe, un Tony Award e un Academy Award. Il 71° Gala della Croce Rossa Monegasca ha accolto circa 900 persone venute da mezzo mondo.

Star Team e Piloti F1, campioni di solidarietà

A Monte Carlo spettacolo e 5 gol per la sfida a calcio con Charles Leclerc e il Principe Alberto II

di Andrea Munari per Radio Monte Carlo

Cinque gol, sudore, impegno e spettacolo offerto da tanti campioni, spinti dall’entusiasmo del pubblico monegasco e non solo, che ha risposto all’invito per assistere alla tradizionale sfida di calcio nella settimana del Grand Prix di Monaco. In campo tanti campioni di ieri e di oggi, in forza allo Star Team for The Children e alla Formula 1 Drivers Team

Martedì 21 maggio alle 19 si è svolta la partita che oltre a divertire giocatori e tifosi in tribuna, aiuta l’infanzia meno fortunata, dato che il ricavato dell’incasso contribuisce a finanziare progetti nel mondo.

Poco prima dell’inizio c’è anche stato un minuto di silenzio per ricordare Niki Lauda, tre volte Campione del Mondo in F1, scomparso il 20 maggio scorso, e per rendere omaggio alla memoria del papà di Max Biaggi.
Per la cronaca, il match è stato vinto dallo Star Team per 3 a 2.

Photo © JM Folletè

Leggi RADIO MONTE CARLO

MONET, RITORNO IN RIVIERA

Grande successo per l’inaugurazione dell’esposizione MONET RITORNO IN RIVIERA, svoltasi lunedì 29 aprile a Bordighera e a Dolceacqua.

Presenti le autorità italiane, i sindaci Fulvio Gazzola (Dolceacqua) e Vittorio Ingenito (Bordighera), S.A.S. il Principe Alberto II, che ha prestato una delle opere, Patrick de Carolis direttore del Museo Marmottan Monet di Parigi con Marianne Mathieu, direttrice scientifica.

E' un evento straordinario la mostra dedicata a Claude Monet, in programma dal 30 aprile al 31 luglio 2019.
Dopo 135 anni dal suo soggiorno, tornano a Bordighera e Dolceacqua tre dipinti del grande artista francese nel luogo dove furono realizzati.

Il progetto “MONET, RITORNO IN RIVIERA” è reso possibile dalla collaborazione con il Musèe Marmottan Monet di Parigi attraverso il prezioso lavoro della sua direttrice, Mme Marianne Mathieu, e dalla disponibilità di S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco. Provengono dal Musée Marmottan Monet due dei tre dipinti in esposizione, “Le Château de Dolceacqua” e “Vallée de Sasso, effet de soleil”. Il terzo dipinto, “Monte Carlo vu de Roquebrune” proviene dalla Collezione Privata di S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco.

I tre dipinti, realizzati durante la permanenza dell’artista in Riviera, sono esposti in due sedi: “Vallée de Sasso, effet de soleil” a Villa Regina Margherita a Bordighera che, per l’occasione, riapre al pubblico con un percorso dedicato di grande suggestione, mentre “Le Château de Dolceacqua” e “Monte Carlo vu de Roquebrune” sono esposte presso il Castello Doria di Dolceacqua.

Informazioni Monet, Ritorno in Riviera
Photo © Gaetan LUCI/Palais Princier

Ufficio Stampa GO MONTE CARLO per
Monaco e Costa Azzurra. In collaborazione con Sistema Museo.

65° BALLO DELLA ROSA CON OMAGGIO A KARL LAGERFELD

di Andrea Munari

La Principessa Caroline di Hannover arriva alle 20.30 con il fratello e sovrano Alberto II di Monaco. Poi Charlotte, Pierre e Andrea Casiraghi, rispettivamente con il fidanzato Dimitri Rassam e le mogli Beatrice Borromeo e Tatiana di Santo Domingo. Con loro anche Alexandra di Hannover.

Suggestive le decorazioni, 45 le illustrazioni a tema e 14 mila i fiori che abbelliscono la Salle des Etoiles e l’ingresso dello Sporting Monte Carlo. Spettacolo con 65 artisti, tra musicisti e ballerini. tra i quali Alessandro Astori & Portofino’s, il crooner Roberto Colletta e il trio femminile Les Bouches Rouges.

É sabato 30 marzo ed é una bella notte di primavera con un tuffo negli Anni ‘50 riuscito e che ha divertito tutti, anche e soprattutto le generazioni più giovani. Evviva La Dolce Vita e la musica, il Ballo della Rosa “Riviera” e l’indimenticabile Karl Lagerfeld.

Photo © Palais Princier de Monaco / SBM

Leggi RADIO MONTE CARLO
Leggi LA STAMPA

LE CIRQUE WORLD’S TOP PERFORMERS ‘SWISS Tour 2019’

LE MERAVIGLIE DI « ALIS » A LUGANO, ZURIGO, LOSANNA, GINEVRA, BASILEA dal 29 marzo al 28 aprile 2019.
L’UNICO GALA SHOW CON I MIGLIORI ARTISTI DEL MONDO

Lo spettacolo dei record applaudito da oltre 160.000 spettatori!
Emozione, sorpresa, meraviglia e divertimento con un cast di artisti unico al mondo. Solo i migliori. E’ questo il biglietto da visita degli artisti di Le Cirque World’s Top Performers e dello spettacolo ALIS, per la prima volta in Svizzera e in teatro.
Lasciatevi prendere per mano e partite per un viaggio immaginario nelle qualità umane, nelle atmosfere della letteratura fantastica dell’800 e di “Alice nel Paese delle Meraviglie”. Uno show di quasi 2 ore senza interruzioni e senza usare animali. Per il pubblico sarà un’esperienza nuova, appassionante e indimenticabile.

PREVENDITE e INFO: alisticket.ch

Qualità, unicità e spettacolarità di una produzione definita dalla critica Un fenomeno unico nel suo genere, uno show mondiale che incanta”. Per la prima volta nello stesso show si esibiscono i migliori artisti del mondo provenienti dal Cirque du Soleil e dal Nouveau Cirque, pluripremiati con prestigiosi riconoscimenti nei più importanti Festival, Talent TV ed eventi del mondo, tra i quali il Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo, il Festival Mondial du Cirque de Demain a Parigi, The Champions di America’s Got Talent, fino al Guinness World Records.
Le Cirque World’s Top Performers è una compagnia giovanissima che ha dato vita ad ALIS Gran Gala per meravigliare e incantare spettatori di tutte le età. Un successo eclatante e ottenuto in soli tre anni con uno show applaudito da oltre 160 mila spettatori entusiasti. 
Un cast eccezionale formato da 23 artisti, sono equilibristi, acrobati, giocolieri e musicisti che presentano i numeri che li hanno resi celebri, ma anche performance in anteprima mondiale appositamente create per il Tour in Svizzera.

IT LA REGIONE TICINO
FR 24 HEURES
FR LA TRIBUNE DE GENEVE
DE BLICK
Ufficio Stampa GO MONTE CARLO

PREMI E STAR AL 16° MONTE-CARLO FILM FESTIVAL

Successo, applausi e soddisfazione per la rassegna dedicata alla commedia, ideata e diretta da Ezio Greggio e conclusasi con la serata di gala e le premiazioni sabato 9 marzo al Grimaldi Forum di Monaco.

La giuria, presieduta dal pluripremiato regista di fama mondiale Emir Kusturica e composta dall’icona del cinema felliniano Sandra Milo, dall’attrice francese Mathilda May e dal regista, sceneggiatore e attore Edoardo Leo, ha deciso il Palmares. 
Miglior film l’ungherese ‘Bad Poems’ di Gabor Reisz, che racconta il viaggio interiore del giovane Tamàs, disilluso dall’amore dopo la fine della sua lunga storia con Anna.
Miglior regia a Nicole Palo per ‘Emma Peeters’ con Monia Chokri, Andrea Ferreol e Fabrice Adde, la storia dell’aspirante suicida Emma, delusa dagli insuccessi della sua esistenza, che cambierà la sua vita dopo l’inaspettato incontro con un impresario di pompe funebri.
Miglior attore l’argentino Ricardo Darin per ‘An Unexpected Love’ in cui interpreta Marcos, legato ad Ana da 25 anni, che improvvisamente comincia ad interrogarsi sull’amore, sulla fedeltà e sulle questioni legate alla vita di coppia. 
Miglior attrice l’australiana Rose Byrne per ‘Juliet, Naked’, basata sul romanzo di Nick Hornby che racconta la storia di Annie e Duncan, fan ossessivo della misteriosa rockstar Tucker Crowe. Il film si aggiudica anche il Premio del pubblico scelto dalla giuria presieduta da Remo Girone.
Miglior sceneggiatura, a Dan Kleinman e Sameh Zoabi per il film israeliano ‘Tel Aviv on Fire’, che racconta in chiave comedy le difficoltà di dialogo tra due popoli perennemente in conflitto. 
Premi speciali durante la Serata di Gala: Comedy Award Paolo Genovese, Edoardo Leo Antonio Albanese; Career Award Sandra Milo e Andrea Ferreol; Monte-Carlo Film Festival Award Salvatore Esposito e all’attore internazionale Michael Madsen; King of Comedy Carlo Verdone e Legend Award al presidente di giuria Emir Kusturica.
Ospite musicale della serata Arisa che ha interpretato “Mi sento bene”. 
La manifestazione si è svolta sotto l’Alto Patronage di S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco e dell’Ambasciata d’Italia ed è stat realizzata in collaborazione con EFG Private Bank.
Radio Monte Carlo è stata media partner del Festival. 

Ufficio Stampa Monaco GO MONTE CARLO
Info Monte-Carlo Film Festival

MAX BIAGGI DA MONTE CARLO LANCIA LA SFIDA: “IL MIO MAX RACING TEAM AL MONDIALE MOTO3″

Con il Principe Alberto II ha alzato il velo sulla nuova moto KTM. Il 10 marzo prima gara in Qatar

di Andrea Munari
“Ho trascorso a Monaco più della metà della mia vita e quale soddisfazione più grande in questa giornata, che avere l’onore di essere con il padrone di casa, il Principe Alberto II, e con i miei amici, per iniziare questa nuova avventura”. Così Max Biaggi, sei volte campione del Mondo sulle due ruote, allo Yacht Club di Monaco il 25 febbraio, giorno della presentazione ufficiale della sua squadra corse, Max Racing Team, che dal 10 marzo sarà impegnata nel Mondiale Moto3 (ex classe 125).
Oltre alla stampa italiana e internazionale, c’erano anche gli amici Umberto Tozzi, Max Pezzali, Marco Simone e il dj Ringo di Virgin Radio, che ha animato la presentazione.

RADIO MONTE CARLO leggi l'articolo
LA STAMPA leggi l'articolo

GO Monte Carlo

LEZIONE AL LICEO FANB DI MONACO CON EZIO GREGGIO

Lunedì 4 febbraio si è tenuto un incontro di due ore tra oltre trenta allievi del liceo  FANB ed Ezio Greggio, nelle vesti di attore di film di successo, conduttore storico del programma tv “Striscia La Notizia” di Canale 5 e organizzatore del Monte Carlo Film Festival della Commedia.

Riccardo Pizzi - webstudio06.com

Tema della lezione “Il potere dei Media in Italia dagli anni ’50 ad oggi” con un particolare focus sul fenomeno televisivo di Striscia La Notizia.

Un tema che gli allievi dovranno presentare nella prova di Italiano all’esame di maturità, per spiegare l’influenza dei Mass Media sulla società. Per questa ragione l’incontro con il Presidente del COM.IT.ES Monaco, grande protagonista della tv italiana da oltre trent’anni, è stata una tappa importante per comprendere molti meccanismi che fanno parte soprattutto del mondo dell’informazione, in Italia e non solo. Senza dubbio “Striscia La Notizia” è ancora oggi il fenomeno televisivo che più di ogni altro rispecchia l’impatto dell’informazione sulle persone, cioè i telespettatori.
Senza dubbio “Striscia La Notizia” è ancora oggi il fenomeno televisivo che più di ogni altro rispecchia l’impatto dell’informazione sulle persone, cioè i telespettatori.

“Ho accettato con piacere il vostro invito – ha esordito Ezio Greggio – Sono anche giornalista e conduco Striscia la Notizia dal novembre 1988. E’ una trasmissione, ma possiamo considerarla un bene dell’umanità, perché è nata per insinuare il dubbio in chi la guarda. Le generazioni che ci hanno preceduto pensavano che se un fatto veniva raccontato dalla TV era vero. invece non è così. “Striscia La Notizia” è nata per far riflettere”.

Con queste parole il conduttore di “Striscia la Notizia” ha acceso il dibattito e gli studenti lo hanno sottoposto ad una serie incalzante di domande a tutto campo sulla sua esperienza in TV e nel cinema, fino agli inizi della carriera e all’idea di creare il Monte Carlo Film Festival della Commedia.

Leggi tutto l'articolo
Ufficio Stampa GO MONTE CARLO