La giuria del 17° Monte-Carlo Film Festival

Presidente di giuria il regista di fama mondiale Nick Vallelonga con Sabrina Impacciatore, Nastassja Kinski, Maggie Civantos, Lotte Verbeek. Dal 5 al 10 ottobre al Grimaldi Forum

Una giuria in prevalenza femminile quest’anno per la 17^ edizione del Monte-Carlo Film Festival de la Comédie, la prestigiosa manifestazione ideata e diretta da Ezio Greggio che si terrà dal 5 al 10 Ottobre nella sede del Grimaldi Forum del Principato di Monaco.

Le personalità chiamate a far parte della Giuria della 17a edizione, oltre al Presidente 2 volte premio oscar Nick Vallelonga (“Green Book”, “Kingdom of the Blind”, “The Man with One eye is King”, “Choker e Stiletto”), sono la bravissima Sabrina Impacciatore ( “A casa tutti bene”, “La passione di Cristo”, “L’Ultimo Bacio”), la celebre attrice e modella berlinese figlia di Klaus,  Nastassja Kinski, l’eclettica Maggie Civantos ( “Vis a Vis”, “Le ragazze del Centralino”) e l’olandese Lotte Verbeek vincitrice del Pardo D’Oro come miglior attrice (“Nothing Personal”,“I Borgia”, “Outlander”, “Blacklist”).

Diventato tra i più importanti e significativi festival cinematografici esclusivamente dedicati alla commedia, il Monte-Carlo Film Festival ha riscosso negli anni un crescente successo di pubblico e critica a livello mondialee si ripresenta per questa edizione con una novità: la sezione dedicata ai cortometraggi.

La prima fase del concorso si è conclusa con la selezione di 5 opere sulla piattaforma Filmfreeway, che concorreranno nella categoria Short Comedy Award, il premio assegnato al miglior cortometraggio.

I titoli finalisti sono : Snake Oil  diretto da Remy Archer (Regno Unito),That no one knows diretto da Martin Guggisberg (Svizzera), The Line diretto da Tim Butcher  (Regno Unito), Cash Stash  diretto da Martin Darondeau e Enya Baroux (Francia ), Green Lake diretto da Emanuele Daga (USA).

Ezio Greggio: Siamo molto contenti di avere una giuria prevalentemente femminile quest’anno, a parte il presidente Nick Vallelonga, che stimo moltissimo. Questa nuova edizione del festival si svolgerà nel pieno rispetto delle norme per il contenimento dell’emergenza ancora in corso e siamo certi che quest’anno anche se avrà un sapore diverso sarà comunque un’edizione  speciale“. 

La manifestazione, in collaborazione con EFG Bank ( Monaco), si svolge da sempre sotto l’Alto Patronage di S.A.S. Principe Alberto II di Monaco e dell’Ambasciata d’Italia. Radio Monte Carlo è la Radio Ufficiale del Festival che proprio grazie all’impegno di Ezio Greggio e del compianto Maestro Mario Monicelli (cofondatore del Festival), ha rivalutato la commedia anche in altri festival Internazionali come Cannes, Roma e Venezia.

Ufficio Stampa Monaco GO MONTE CARLO
Info Monte-Carlo Film Festival de la Comédie

14° Monte Carlo Film Festival: premi e celebrità, da John Landis a Monica Bellucci

MONACO. Successo per il 14° Monte Carlo Film Festival, svoltosi dal 28 febbraio al 5 marzo, e per la serata di gala che ha celebrato, al Grimaldi Forum, grandi personaggi del cinema. In scena, affiancato da Giulia Palmas, l’ideatore e il presidente dell’importante rassegna internazionale: Ezio Greggio. Al regista John Landis (standing ovation) è stato consegnato il premio “Comedy Legend Award” e al Premio Oscar Costa Gavras (standing ovation) è andato il “Premio alla Carriera”. I premi alla carriera sono stati assegnati a Monica Bellucci (standing ovation), Riccardo Scamarcio, Enrico Montesano, al grande compositore francese Michel Legrand, a Rocco Papaleo, Gianfranco D’Angelo e a Ficarra e Picone. Ospite musicale del gran galà è stata Imany. Ezio Greggio è soddisfatto:  “Quando tutti quelli che hanno visto le edizioni precedenti ti dicono che questa è stata la migliore è un grande risultato“. Bene anche la selezione dei film in concorso: “Lo stesso Peter Debruge, critico cinematografico per Variety e grande esperto, che ogni anno stronca tantissimi film e ne promuove molti meno, ha detto al galà che il film che ha vinto al Monte Carlo Film Festival, The Distinguished Citizen di Gastón Duprat e Mariano Cohn, era al pari di quello che ha vinto a Cannes” ha spiegato Greggio.

La Giuria era presieduta dal grande regista Michael Radford. I premi: Miglior regia a ‎Swiss Army Man (Dan Kwan e Daniel Scheinert), Miglior attore ‎Daniele Parisi (Orecchie), Miglior attrice Catherine Deneuve (The Midwife), Premio speciale della Giuria a “Two Lottery Tickets” di Paul Negoescu. Premio della Giuria Popolare presieduta da Remo Girone al film Orecchie di Alessandro Aronadio.

Nel 2018 sarà l’edizione numero 15 ed Ezio Greggio ci sta già lavorando: “Ci saranno novità, vorrei scrivere un libro. Il nostro festival dedicato alla commedia è cresciuto a livello internazionale, i media parlano di noi. E’ un traguardo che ho raggiunto con determinazione e con la mia squadra, e non è stato facile”.

Info Monte Carlo Film Festival

Ufficio Stampa Monaco GO MONTE CARLO