Su Canale 5 Star e Awards del 15° Monte-Carlo Film Festival

Ezio Greggio, Claude Lelouch, Paul Belmondo, Lorella Boccia

di Andrea Munari
Sabato 3 marzo il gran gala conclusivo al Grimaldi Forum, con la consegna dei premi e una passerella di star. Domenica 11 marzo tutto ritrasmesso da Canale 5 in seconda serata. E’ questo il gran finale che manda in archivio il 15° Monte-Carlo Film Festival, un’edizione di successo  per la qualità dei film proposti in concorso e in anteprima. La rassegna cinematografica ideata e presieduta da Ezio Greggio si conferma tra le realtà più importanti a livello internazionale. Il 2 volte premio Oscar Claude Lelouch è stato il Presidente della Giuria, affiancato dal critico cinematografino Nick Vivarelli e dalle attrici Valeria Solarino e Nancy Brilli.

Valeria Solarino e Nancy Brilli

Il premio per il miglior film allo spagnolo La tribù di Fernando Colomo, storia di una donna delle pulizie appassionata di street dance che, proprio grazie al ballo, ritrova l’amore per il figlio. Il film si è aggiudicato anche il riconoscimento per la migliore attrice andato a Carmen Machi.

Il regista Fernando Como

Miglior regia a Armando Iannucci per il già apprezzato Death of Stalin con Steve Buscemi e Jeffrey Tambor, commedia ambientata nei giorni immediatamente successivi alla morte del dittatore sovietico. Miglior attore l’italiano Nicola Nocella (candidato anche ai David), protagonista di Easy di Andrea Magnani in cui interpreta il ruolo di un ex pilota cui viene affidato il compito di riportare dall’Italia in Ucraina una bara con il corpo di un muratore.

Nicola Nocella

Premio Speciale della Giuria a Brad’s Status di Mike White con Ben Stiller per  la sua sceneggiatura “forte e completa”. Premio della Giuria Popolare, presieduta dall’attore Remo Girone, al film israeliano Maktub, nel quale tre malviventi si trasformano, a modo loro, in angeli di buone azioni verso il prossimo. Tra gli altri premiati e super ospiti del gala Rachael Taylor e Travis Fimmel, protagonisti nel nuovo film Finding Steve McQueen presentato in anteprima mondiale proprio al Film Festival.

Travis Fimmel, Rachael Taylor, Ezio Greggio

Poi Giovanni Veronesi che ha premiato Gabriele Muccino, mentre Maria Grazia Cucinotta ha ricordato Massimo Troisi: “Aveva la capacità di raccontare la semplicità di noi italiani dal cuore grande”. Premiato il regista Riccardo Milani che ha diretto 8 film e il recente Come un gatto in tangenziale, il quale premia la moglie Paola Cortellesi, attrice amatissima dal pubblico: “Sono stata fortunata e determinata nel mestiere che ho scelto e fare la commedia mi dà sempre una grande soddisfazione”. E su Anna Magnani: “Guardavo i suoi film grazie a mio papà  e mi sono innamorata di come lavorava”.

Paola Cortellesi

Premio e applausi a Nicola Piovani, che ha scritto, tra le tante di successo, la colonna sonora di “La Vita è bella” di Roberto Benigni. Come ogni edizione, grazie alla collaborazione tra Radio Monte Carlo e il Film Festival, non sono mancati gli ospiti musicali: Synapson, gruppo francese che ha presentato il nuovo singolo Hide Away e la hit All in You.

Standing ovation per Claude Lelouch al quale è stato attribuito il Movie Legend Award e consegnatogli da Paul Belmondo. E un grande applauso è andato al compianto maestro del cinema italiano Mario Monicelli, quando Ezio Greggio, che ha anche condotto la serata con Lorella Boccia, ha ricordato come è nato il Monte-Carlo Film Festival de la Comédie: “Ha immediatamente sposato l’ìdea e ci siamo messi al lavoro. Fino all’ultimo non ha mai smesso di sostenere il nostro Festival”. Evviva la Commedia, evviva il cinema.

Ufficio Stampa Monaco GO MONTE CARLO
Info Monte-Carlo Film Festival
Radio Monte Carlo

15º Monte Carlo Film Festival: un inizio coi fiocchi!

Non poteva scegliere un set più originale Ezio Greggio per dare il primo ciak al suo Film Festival della Commedia, che si svolge dal 26 febbraio al 3 marzo.  Nel giorno dell’apertura della rassegna a Monte Carlo nevica! Accade ogni 15 anni e forse è un segno, visto che il Monte Carlo Film Festival taglia il traguardo delle 15 edizioni.
In programma  il meglio delle commedie internazionali e come presidente della Giuria c’è il Maestro del cinema francese, due volte premio Oscar, Claude Lelouch, che riceverà anche il prestigioso Movie Legend Award nella serata di gala, sabato 3 marzo..  Al suo fianco in giuria due grandi attrici italiane: Nancy Brilli e Valeria Solarino e il critico internazionale di Variety Nick Vivarelli. Il Festival vedrà alternarsi star e grandi nomi del cinema e dello spettacolo internazionale e accenderà i riflettori sui film più rilevanti, innovativi e originali presenti nel panorama del cinema internazionale. Ogni giorno proiezioni dei film in concorso e fuori concorso nella Salle Camille Blanc del Grimaldi Forum. Lunedì 26 febbraio ore 16:00, la conferenza stampa al Fairmont Monte Carlo Hotel (sotto la neve).

Info e programma 15° MCFF

Ufficio Stampa Monaco GO MONTE CARLO

Ezio Greggio annuncia: “Claude Lelouch Presidente di Giuria del 15° Monte Carlo Film Festival”

Sarà Claude Lelouch, l’acclamato regista francese due volte premio Oscar, a presiedere la giuria della 15° edizione del Monte-Carlo Film Festival de la Comédie che si svolgerà dal 26 febbraio al 3 marzo 2018 nel Principato di Monaco.

La manifestazione si svolge da sempre sotto l’Alto Patrocinio di S.A.S il Principe Alberto II e dell’Ambasciata d’Italia a Monaco.

Ideato e diretto da Ezio Greggio, il Monte Carlo Film Festival è il primo festival al mondo dedicato alla commedia che quest’anno avrà luogo al Grimaldi Forum di Monte Carlo. Proiezioni e masterclass con i più amati protagonisti del cinema internazionale, italiano e francese. Serata di gala e premiazioni sabato 3 marzo.

E’ un onore per noi che Lelouch abbia accettato il nostro invito a presiedere la Giuria. Sarà tra l’altro un suo gradito ritorno a Monaco al mio Festival avendolo premiato alla carriera qualche anno fa. Lelouch è un mito della storia del cinema contemporaneo.” dichiara Ezio Greggio.

Regista, sceneggiatore e produttore Claude Lelouch vanta una lunga e ricca produzione cinematografica che culmina nel 1966 con Un uomo, una donna con Anouk Aimee e Jean Louis Trintignant, conquistando numerosi riconoscimenti tra cui la Palma d’Oro a Cannes e due Oscar, quello per il miglior film straniero e quello per la migliore sceneggiatura originale. Tra i suoi film più famosi, anche Parliamo delle mie donne (2014), Roman de gare (2007), e I Miserabili (1995) tratto dal celebre romanzo di Victor Hugo, film con il quale ottiene un Golden Globe.

Scopo principale del Monte-Carlo Film Festival è la promozione e la diffusione dei diversi generi della commedia attraverso anteprime cinematografiche in concorso e fuori concorso. Una vetrina unica nel panorama internazionale per un genere amatissimo dal pubblico, ma di solito considerato “minore” dalla critica, che proprio grazie all’impegno di Ezio Greggio e del compianto Mario Monicelli (cofondatore del Festival), ha di fatto rivalutato la commedia anche in altri festival internazionali come Cannes, Roma e Venezia.

Info Monte-Carlo Film Festival

Ufficio Stampa Monaco GO MONTE CARLO

14° Monte Carlo Film Festival: premi e celebrità, da John Landis a Monica Bellucci

MONACO. Successo per il 14° Monte Carlo Film Festival, svoltosi dal 28 febbraio al 5 marzo, e per la serata di gala che ha celebrato, al Grimaldi Forum, grandi personaggi del cinema. In scena, affiancato da Giulia Palmas, l’ideatore e il presidente dell’importante rassegna internazionale: Ezio Greggio. Al regista John Landis (standing ovation) è stato consegnato il premio “Comedy Legend Award” e al Premio Oscar Costa Gavras (standing ovation) è andato il “Premio alla Carriera”. I premi alla carriera sono stati assegnati a Monica Bellucci (standing ovation), Riccardo Scamarcio, Enrico Montesano, al grande compositore francese Michel Legrand, a Rocco Papaleo, Gianfranco D’Angelo e a Ficarra e Picone. Ospite musicale del gran galà è stata Imany. Ezio Greggio è soddisfatto:  “Quando tutti quelli che hanno visto le edizioni precedenti ti dicono che questa è stata la migliore è un grande risultato“. Bene anche la selezione dei film in concorso: “Lo stesso Peter Debruge, critico cinematografico per Variety e grande esperto, che ogni anno stronca tantissimi film e ne promuove molti meno, ha detto al galà che il film che ha vinto al Monte Carlo Film Festival, The Distinguished Citizen di Gastón Duprat e Mariano Cohn, era al pari di quello che ha vinto a Cannes” ha spiegato Greggio.

La Giuria era presieduta dal grande regista Michael Radford. I premi: Miglior regia a ‎Swiss Army Man (Dan Kwan e Daniel Scheinert), Miglior attore ‎Daniele Parisi (Orecchie), Miglior attrice Catherine Deneuve (The Midwife), Premio speciale della Giuria a “Two Lottery Tickets” di Paul Negoescu. Premio della Giuria Popolare presieduta da Remo Girone al film Orecchie di Alessandro Aronadio.

Nel 2018 sarà l’edizione numero 15 ed Ezio Greggio ci sta già lavorando: “Ci saranno novità, vorrei scrivere un libro. Il nostro festival dedicato alla commedia è cresciuto a livello internazionale, i media parlano di noi. E’ un traguardo che ho raggiunto con determinazione e con la mia squadra, e non è stato facile”.

Info Monte Carlo Film Festival

Ufficio Stampa Monaco GO MONTE CARLO