MAX BIAGGI DA MONTE CARLO LANCIA LA SFIDA: “IL MIO MAX RACING TEAM AL MONDIALE MOTO3″

Con il Principe Alberto II ha alzato il velo sulla nuova moto KTM. Il 10 marzo prima gara in Qatar

di Andrea Munari
“Ho trascorso a Monaco più della metà della mia vita e quale soddisfazione più grande in questa giornata, che avere l’onore di essere con il padrone di casa, il Principe Alberto II, e con i miei amici, per iniziare questa nuova avventura”. Così Max Biaggi, sei volte campione del Mondo sulle due ruote, allo Yacht Club di Monaco il 25 febbraio, giorno della presentazione ufficiale della sua squadra corse, Max Racing Team, che dal 10 marzo sarà impegnata nel Mondiale Moto3 (ex classe 125).
Oltre alla stampa italiana e internazionale, c’erano anche gli amici Umberto Tozzi, Max Pezzali, Marco Simone e il dj Ringo di Virgin Radio, che ha animato la presentazione.

RADIO MONTE CARLO leggi l’articolo
LA STAMPA leggi l’articolo

GO Monte Carlo

John Elkann: “In FCA, Sergio Marchionne è stato il miglior amministratore delegato che si potesse desiderare”

Il vero valore di un leader non si misura da quello che ha ottenuto durante la carriera ma da quello che ha dato. Non si misura dai risultati che raggiunge, ma da ciò che è in grado di lasciare dopo di sé” (Sergio Marchionne).

Questa frase pronunciata da Sergio Marchionne è contenuta nel testo della lettera che John Elkann ha scritto a dipendenti e collaboratori di Fca dopo la nomina di Mike Manley come nuovo ad della società.

Sergio Marchionne e John Elkhann

Si è chiuso con un successo senza precedenti iT’s Tissue 2018

Da tutto il mondo per scoprire l’eccellenza tecnologica Made in Italy.
Marco 
Dell’Osso (Vice Presidente di iT’s Tissue) : “Oltre ogni previsione per la terza edizione. Appuntamento nel 2021” 

Ingresso Tissue Home a iT’s Tissue 2018

Bilancio molto positivo e grande soddisfazione per le 12 aziende italiane della Rete d’Impresa Tissue Italy dopo 5 giorni intensi – dal 25 al 29 giugno – durante i quali le innovazioni e la massima espressione tecnologica nel settore del tissue sono state presentate a clienti provenienti dai 5 continenti: oltre 2mila presenze da 85 Paesi (furono 1.500 di 70 Paesi nel 2015). Un record per la terza edizione di “It’s Tissue – The Italian Technology Experience”, evento unico al mondo e nato proprio per volontà delle 12 aziende italiane del settore, A.Celli, Elettric80, Fabio Perini, Futura, Gambini, MTC, Omet, PCMC, Pulsar, Recard, TMC, Toscotec. Molte in concorrenza fra loro, ma capaci di unirsi nel 2012 per creare la Rete d’Impresa Tissue Italy, con l’obbiettivo di fare dell’Italia il polo internazionale dell’innovazione tecnologica nel settore del tissue.

Erano tutti qui, abbiamo accolto le più importanti aziende del tissue nel mondo e molti clienti sono venuti per la prima volta – dichiara soddisfatto Marco Dell’Osso, Vice presidente Esecutivo di iT’s Tissue – E’ un segnale importantissimo per le aziende della Rete Tissue Italy, che così consolidano la propria leadership nei mercati maturi, ma aprono nuove frontiere anche nei mercati emergenti”.

iT’s Tissue 2018 luogo d’incontro e di Networking mondiale

Ogni giorno, per vedere e toccare con mano tutte le novità e le innovazioni destinate all’intera filiera, gli esperti di tissue di tutto il mondo hanno visitato 14 Open House, di cui dieci a Lucca, una a Viano-Reggio Emilia, due a Bologna e una a Lecco. Macchine in funzione, presentazioni e dimostrazioni hanno svelato la rivoluzione digitale a supporto della Smart Factory, le applicazioni legate all’Industry 4.0, le novità nel mondo del Customer Service e prodotti innovativi pensati e realizzati all’insegna della sostenibilità per il consumatore di oggi e di domani. Soluzioni per la produzione, la trasformazione, l’imballaggio e la movimentazione di tutti quei prodotti tissue utilizzati per la salute e l’igiene, sia at home che away from home: rotoli igienici, rotoli da cucina, veline per il viso, tovaglioli e fazzolettini, prodotti in rotolo multiuso e piegati.

Una scommessa vinta quella di iT’s Tissue e la conferma che questo è l’evento internazionale del settore che mancava: “Guardando alla prossima edizione nel 2021, abbiamo capito che si può fare ancora di più. Quella italiana è una tecnologia all’avanguardia e di eccellenza riconosciuta a livello mondiale e nel settore del tissue ricerca e sviluppo non si fermano mai. Le nostre aziende sanno progettare e realizzare sempre nuove soluzioni tecnologiche per l’intera filiera, in grado di migliorare perfomance e produttività, di rispondere oggi alle esigenze del futuro.“ conclude Dell’Osso.

Sito iT’s Tissue
Ufficio Stampa Italia: GO MONTE CARLO

iT’s Tissue, a Lucca oltre 2mila presenze e produttori stranieri per l’eccellenza del Made in Italy

Marco Dell’Osso, Vice Presidente di iT’s Tissue :
“Strette e consolidate sinergie per il comparto”

La mongolfiera di iT’s Tissue 2018 a Lucca

Innovazioni tecnologiche, soluzioni all’avanguardia, presentazioni ed esperienze in prima persona. iT’s Tissue si sta confermando l’avvenimento più importante del settore con una partecipazione record di oltre 2.000 persone (1.500 nel 2015), in rappresentanza delle più importanti aziende di tissue nel mondo. Tutti a Lucca per incontrarsi e confrontarsi in un costruttivo networking nella Tissue Home allestita presso l’Antico Caffè delle Mura di Lucca dopo aver fatto visita alle 14 Open House delle 12 aziende della Rete d’Impresa Tissue Italy (dieci a Lucca, una a Viano-Reggio Emilia, due a Bologna e una a Lecco), dove sono presentate le novità e le innovazioni pensate per l’intera filiera, dalla rivoluzione digitale a supporto della Smart Factory alle applicazioni legate all’Industry 4.0, fino al mondo del Customer Service e altro ancora.
E’ l’eccellenza della tecnologia Made in Italy che sa rispondere alle esigenze del futuro e che, grazie a iT’s Tissue 2018, va anche alla conquista di nuovi clienti e si rafforza nei mercati del mondo dove è già presente – ha dichiarato Marco Dell’Osso, Vice presidente Esecutivo di iT’s Tissue – Siamo soddisfatti per l’affluenza record, per le aziende che sono venute da ben 85 Paesi e veramente dai 5 continenti, per cogliere l’opportunità di vedere e toccare in anteprima le innovazioni tecnologiche, le macchine e le soluzioni progettate e prodotte dalle 12 aziende della Rete”.

Partecipanti da tutto il mondo per la 3a edizione

Le aziende della Rete d’Impresa Tissue Italy sono A.Celli, Elettric 80, Fabio Perini, Futura, Gambini, Mtc, Omet, Pcmc, Pulsar, Recard, Tmc, Toscotec. Nonostante alcune siano in concorrenza fra loro, nel 2012 decisero di unire le forze per dare vita ad un evento unico e senza precedenti e attirare clienti da tutto il mondo. Insieme e grazie alla propria eccellenza tecnologica costituiscono una realtà produttiva senza eguali per tutta la filiera: produzione, trasformazione, imballaggio e movimentazione dei prodotti tissue per la salute e l’igiene, sia at home che away from home: rotoli igienici, rotoli da cucina, veline per il viso, tovaglioli e fazzolettini, prodotti in rotolo multiuso e piegati.
Venerdì 29 giugno sarà l’ultimo giorno della terza edizione di “It’s Tissue – The Italian Technology Experience”.

Slava Polunin e Onofrio Colucci di Slava’s Snowshow

Tra i momenti di relax dell’intensa cinque giorni, stasera è in programma la replica dello spettacolo di fama mondiale Slava’s Snowshow, in scena al Teatro del Giglio. A Lucca è venuto anche Slava Polunin, creatore e produttore dello show, una leggenda vivente a 68 anni. Ospite nella Tissue Home ha raccontato di quando a 12 anni ebbe l’ispirazione che lo avrebbe fatto diventare uno dei clown più amati, prima in Unione Sovietica e poi una star mondiale: “Iniziò tutto quando vidi “Il Monello” di Chaplin, fu una folgorazione, mi feci un cappello strano, trovai scarpe fuori misura e iniziai. Erano tempi difficili in Unione Sovietica e il mio personaggio di clown era diverso da tutti gli altri, perché esprimeva allo stesso tempo tragedia, commedia, sincerità, semplicità”. Fondò la compagnia nel 1979 e l’idea di mettere in scena Slava’s Snow Show arrivò nel 1993. Ad oggi, con 400 spettacoli all’anno, oltre 4 milioni di spettatori hanno applaudito il suo show: “Il pubblico russo mi aveva dato tanto e così decisi di affrontare una nuova sfida e andai a Londra per farlo debuttare. Ebbi il premio Miglior Spettacolo dell’Anno”. Da oltre 20 anni Slava’s Snowshow ha anche un grande talento italiano e star internazionale del Circo Contemporaneo, Onofrio Colucci, al quale Polunin ha passato il testimone in scena. I due hanno un forte legame professionale e personale: “Mi sto avviando verso le 3 mila rappresentazioni e sono grato a Slava per ciò che mi ha insegnato in questi anni, fino ad affidarmi il ruolo da protagonista – ha detto Colucci, che si è esibito in oltre 50 Paesi.

Carta, in Italia clienti da 85 Paesi: per iT’s Tissue è già record di presenze

A Lucca serata di gala con lo spettacolo Slava’s Snowshow.

Ritrovo nella Tissue Home dopo la visita alle 14 Open House delle 12 aziende della Rete d’Impresa Tissue Italy

Intensa seconda giornata di lavoro per  iT’s Tissue l’evento internazionale dei produttori di carta che si sono dati appuntamento a Lucca per pianificare strategie di sviluppo e investimenti in nuove tecnologie. Addetti ai lavori hanno girato nelle 14 Open House delle 12 aziende della Rete d’Impresa Tissue Italy. In vetrina tutte le innovazioni tecnologiche, le soluzioni e le nuove strategie per il settore del tissue. L’Italia è all’avanguardia a livello mondiale e la terza edizione di iT’s Tissue sta registrando una partecipazione senza precedenti, al momento con operatori delle aziende del settore provenienti da 85 Paesi (70 nel 2015), tra i quali Stati Uniti, Canada, Cina, Russia, Messico, Argentina, Brasile, Australia, Arabia Saudita, Emirati, Indonesia, India, Israele, Sud Corea, oltre che da tutta Europa. Importante e folta la delegazione dal Giappone. In percentuale: Europa 60,5%, Nord America 14,5%, Asia 13.5%, Sud America 4,5%, Africa 3,4%, Medio Oriente 2,4%, Oceania 0.8%, Australia 0,4%. Al centro dell’attenzione dei clienti il forte interesse per scoprire tutte le innovazioni che riguardano la rivoluzione digitale a supporto della Smart Factory, le applicazioni legate all’Industry 4.0 e il mondo del Customer Service.

A sx il grande Slava Polunin con il suo erede Onofrio Colucci in Slava’s Snowshow, ospiti ieri nella Tissue Home

Seconda giornata di lavoro chiusa con la cena di gala sulle Mura di Lucca  e poi con lo spettacolo internazionale Slava’s Snowshow, in scena al Teatro del Giglio, con la presenza straordinaria di Slava Polunin, creatore e produttore dello show, una leggenda vivente anche come artista e clown pluripremiato. Ad oggi, con 400 spettacoli all’anno, oltre 4 milioni di spettatori hanno applaudito il suo show.
“It’s Tissue – The Italian Technology Experience” si concluderà venerdì 29 giugno. L’eccellenza tecnologica include tutta la filiera, punto di forza della Tissue Valley lucchese e delle altre aziende della Rete Tissue Italy situate a Bologna, Lecco e Viano (Reggio Emilia). Si tratta di produzione, trasformazione, imballaggio e movimentazione dei prodotti tissue per la salute e l’igiene, sia athome che away from home: rotoli igienici, rotoli da cucina, veline per il viso, tovaglioli e fazzolettini, prodotti in rotolo multiuso e piegati.
La Rete d’Impresa Tissue Italy è costituita dalle aziende A.Celli, Elettric 80, Fabio Perini, Futura, Gambini, Mtc, Omet, Pcmc, Pulsar, Recard, Tmc, Toscotec.

Sito iT’s Tissue
Ufficio Stampa Italia: GO MONTE CARLO

Sono 22 bus i navetta per iT’s Tissue 2018

Carta, i produttori mondiali a raccolta per l’evento iT’s Tissue 2018

Marco Dell’Osso, Vice Presidente Tissue Italy: “Previsti oltre 1.700 partecipanti per toccare con mano le innovazioni tecnologiche Made in Italy”.
Domenica 25 giugno l’inaugurazione con il taglio del nastro.

Valentina Mercanti, Assessore di Lucca, a sx Marco Dell’Osso, Vice Presidente Esecutivo di Tissue Italy e a dx Maddalena Marcone, Project Manager di Tissue Italy

Si chiama The Italian Technology Experience, ma per gli addetti ai lavori è “It’s Tissue”, immancabile ritrovo per i produttori mondiali della carta che arrivando da ben 5 continenti si sono dati appuntamento in Italia, Toscana, Lucca. Con il taglio del nastro di ieri, è entrato nel vivo l’evento utile a vedere e toccare il meglio della tecnologia Made in Italy in fatto di produzione, trasformazione, imballaggio e movimentazione dei prodotti tissue per la salute e l’igiene, sia at home che away from home: rotoli igienici, rotoli da cucina, veline per il viso, tovaglioli e fazzolettini, prodotti in rotolo multiuso e piegati.
Fino al 29 giugno, le 12 aziende della Rete d’Impresa Tissue Italy aprono le porte dei propri stabilimenti per ricevere i clienti, presentare le innovazioni tecnologiche e i macchinari in funzione. All’interno di 14 Open House, di cui dieci si trovano a Lucca, una a Viano (Reggio Emilia), due a Bologna e una a Lecco, vengono svelate soluzioni e nuove strategie che riguardano la rivoluzione digitale a supporto della Smart Factory, le applicazioni legate all’Industry 4.0 e il mondo del Customer Service. Si vedranno anche prodotti finiti innovativi che presto arriveranno nelle case dei consumatori.

Alla Tissue Home, allestita nello storico Caffè delle Mura di Lucca, si è svolta la cerimonia d’inaugurazione della terza edizione di It’s Tissue con il tradizionale taglio del nastro in presenza di Valentina Mercanti, Assessore di Lucca con delega alle attività produttive, sviluppo economico e politiche europee.
La Rete d’Impresa Tissue Italy è nata nel 2012 per iniziativa di 12 aziende leader del settore: A. Celli, Elettric 80, Fabio Perini, Futura, Gambini, Mtc, Omet, Pcmc, Pulsar, Recard, Tmc, Toscotec.Oggi rappresenta 25 stabilimenti produttivi e 55 centri Sales e Service con circa 3.500 dipendenti e sviluppa attività di export nel mondo intero, con volumi di vendita nel 2017 per 850.000.000€.

Sito iT’s Tissue
Ufficio Stampa Italia: GO MONTE CARLO

iT’s Tissue 2018

E’ IN ITALIA IL POLO INTERNAZIONALE DELL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA

A Lucca dal 25 al 29 giugno, l’evento unico al mondo nel settore del Tissue

C’è chi sostiene che nell’antichità i primi ad usare la carta per l’igiene personale furono i Cinesi nel XIV secolo, mentre in Occidente si iniziò solo 500 anni dopo.
Oggi, gli Italiani sono i primi nel mondo a sviluppare la miglior tecnologia disponibile sul mercato per la lavorazione dei prodotti Tissue e ad ideare un evento internazionale senza precedenti per l’intero comparto.
iT’s Tissue – The Italian Technology Experience, è un evento unico al mondo nel suo genere e dedicato ai professionisti del settore provenienti dai 5 continenti. In vetrina il meglio della tecnologia Made in Italy per la produzione, la trasformazione, l’imballaggio e la movimentazione per l’intera gamma di prodotti tissue, ovvero quei prodotti in carta per la Salute e l’Igiene che tutti utilizziamo, sia at homeche away from home: rotoli igienici, rotoli da cucina, veline per il viso, tovaglioli e fazzolettini, prodotti in rotolo multiuso e piegati.
Questa è un’opportunità unica per vedere e toccare soluzioni tecnologiche all’avanguardia, che caratterizzeranno le fabbriche del tissue di domani – dichiara Massimo Franzaroli, Presidente di Tissue Italy – È un’occasione per confrontarsi sul futuro del settore. A iT’s Tissue l’esperienza di networking non ha eguali“.
Dal 25 al 29 giugno le 12 aziende della Rete d’Impresa Tissue Italy aprono le porte dei propri stabilimenti ai clienti internazionali per mettere in mostra le proprie innovazioni tecnologiche e i macchinari in funzione. Ci saranno 14 Open House, di cui dieci a Lucca, una a Viano (Reggio Emilia), due a Bologna e una a Lecco.

Marco Dell’Osso, Vice Presidente esecutivo Tissue Italy

A iT’s Tissue 2018 nuove esperienze attendono i partecipanti: “Una rivoluzione digitale a supporto della Sostenibilità per la Smart Factory– spiega Marco Dell’Osso, Vice Presidente Esecutivo – Inoltre, al centro dell’attenzione c’è anche il mondo del Customer Service e le applicazioni legate all’Industry 4.0. Saranno le 12 aziende di Tissue Italy a svelare le nuove strategie”.

Il programma è ricco di iniziative e appuntamenti per incentivare interesse e business, per offrire un’ospitalità di grande qualità tra cultura, gastronomia e intrattenimento, perché anche queste sono un’eccellenza italiana. La città di Lucca, sede di iT’s Tissue, s’illuminerà ancora una volta e con essa tutto il suo territorio. Sarà un palcoscenico di prestigio dove innovazione e cultura, modernità e tradizione s’incontreranno nuovamente all’insegna del Made in Italy. Anche per questa edizione, lo storico Caffè delle Mura di Lucca si trasformerà per diventare la Tissue Home, la casa di iT’s Tissue. Sarà questo il ‘meeting point’ riservato esclusivamente ai visitatori, ai soci fondatori e agli sponsor, il cuore pulsante di un grande Networkche consente di creare e sviluppare relazioni e rapporti d’interazione professionali e personali.

COME E’ NATO iT’s Tissue
12 aziende leader di settore, alcune in concorrenza fra loro, hanno unito le proprie forze. Insieme hanno creato la Rete d’Impresa Tissue Italy.
Per comprendere la passione e la determinazione comuni, che vanno oltre la storia che appartiene ad ogni singola azienda, c’è un percorso lungo quasi 150 anni, fatto di lavoro, dedizione, qualità, innovazione e ricerca costanti.
Nel 1870 la nascita della prima azienda della Rete d’Impresa, nel 2002 la più recente.
Nel 2012 si costituisce Tissue Italy, la Rete d’Impresa voluta dai 12 Soci Fondatori, creata per promuovere l’eccellenza tecnologica italiana che produce macchine e sistemi per la lavorazione di carta Tissue. Oggi rappresenta 25 stabilimenti produttivi e 55 centri Sales e Service, circa 3.500 dipendenti e con attività di export nel mondo intero.
Nel 2013 la prima edizione di iT’s Tissuediventa il polo internazionale dell’innovazione tecnologica Made in Italy: un evento che non ha precedenti nel suo genere. E’ il nuovo biglietto da visita di tutti e per tutti.
Nel 2015 è un successo ancora più grande. Con oltre 1.500 partecipanti provenienti da 80 Paesi, iT’s Tissue consolida la propria posizione come punto di riferimento del mercato internazionale. Vengono presentate grandi innovazioni frutto del lavoro di ricerca e sviluppo delle 12 aziende. I momenti di Network si moltiplicano e diventano ancora più importanti.

Le 12 AZIENDE della RETE D’IMPRESA TISSUE ITALY: CELLI, ELETTRIC 80, FABIO PERINI, FUTURA, GAMBINI, MTC, OMET, PCMC, PULSAR, RECARD, TMC, TOSCOTEC.
Lo sponsor principale dell’evento è ROCKWELL AUTOMATION. Gold sponsor è HENKEL, Silver sponsor è SKF.

Sito iT’s Tissue
Ufficio Stampa Italia: GO MONTE CARLO

Relais Unico, il più esclusivo delle Langhe

Relais UNICO è un castello nel cuore delle Langhe e di una stupenda e vasta proprietà privata completamente immersa nella natura, con servizi esclusivi e personalizzati per clienti privati e aziende, per soggiorni, vacanze, eventi. E’ situato a circa 10 Km dalla città di Cherasco, in Frazione San Giovanni n°161.

Sorto nel 901 fu donato nel 1569 dal duca Emanuele Filiberto di Savoia a Biagio Mentone per i suoi meriti di “Magnifico Consigliere”. Successivamente venne acquistato dai conti Merindol.

E’ UNICO per la bellezza e la cura dei suoi giardini, per i suoni della natura circostante, per la posizione privilegiata e un panorama a 360° che va dalle Langhe, Patrimonio dell’Unesco dal 2014, alla maestosa catena delle Alpi. E’ UNICO per ogni suo spazio interno: l’ingresso, i saloni, le magnifiche Suite delle Alpi (160 mq.) e Suite delle Langhe (120mq.).

E’ UNICO per la gastronomia elaborata da Chef stellati come Francesco Oberto (Ristorante Da Francesco), rinomati come Marco Falco (Osteria La Torre). Su richiesta preparano pranzi e cene direttamente nelle cucine del castello.

Relais UNICO è anche l’UNICO al mondo per un UNICO Cliente. Può disporne in esclusiva e a proprio piacimento. Qualsiasi cosa richieda, la avrà. Anche una mongolfiera…
Qualsiasi cosa voglia fare, la farà. Anche arrivare in elicottero e ripartire a cavallo…

Info Relais UNICO

Ufficio Stampa GO MONTE CARLO

Premio MONTE CARLO con l’Ambasciatore Gallo, Salvo Nugnes, Andrea Munari di Radio Monte Carlo. La mostra di Amanda Lear

Hotel Metropole Monte-Carlo

Cerimonia ufficiale di conferimento del prestigioso “Premio Monte Carlo” con l’Ambasciatore Cristiano Gallo, il manager Salvo Nugnes, Andrea Munari di Radio Monte Carlo e Veronica Ferretti del Museo Buonarroti. L’iniziativa si è svolta all’Hotel Metropole Monte-Carlo.
Leggi tutto l’articolo

Amanda Lear

A fare da cornice e molto apprezzata dal pubblico è stata la mostra internazionale di “Monte Carlo Calling”, con le originali opere pittoriche di Amanda Lear, presente all’evento.
L’esposizione di Amanda Lear. Di Andrea Munari per RMC

Tulipani. Dipinto originale di Amanda Lear